Reincarnazione e vite passate: conoscete la storia di Henao Escobar? Casi noti di reincarnazione?

C'è una storia curiosa che sta facendo il giro del mondo. Un notaio colombiano, Henao Escobar, è giunto alla cronaca per un'abitudine senz'altro bizzarra: dorme in un sarcofago che riproduce l'effige di Ramsete II, di cui si crede la reincarnazione...

Avete sentito di questa storia? Esistono altri casi noti di uomini o donne del passato reincarnati in un corpo di questo secolo? Ci sono prove a favore della reincarnazione?

skylineitskylineit

Pubblicata IL 04/02/2011, ORE 12:14
6Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • biancaideabiancaidea

    Pubblicato IL 21/09/2011, ORE 21:07

    Appassionato di

    Scopri di più

    EH EH vuole ritornare nel suo sarcofago, poveraccio...noo, in messico da poveraccio, nooooooo

  • biancaideabiancaidea

    Pubblicato IL 21/09/2011, ORE 21:00

    Appassionato di

    Scopri di più

    GUARDA, IL FATTO DEL FARAONE è MOOLTO INTERESSANTE, ESSENDO UN'ARCH. EGITT. POTREI VOLENTIERI LUCRARCI SOPRA (PER UNA VOLTA) ED ANDARE DAL TIZIO PER UN'INTERVISTA... SCRIVERE UN LIBRO.

    SI CI CREDO A TRANTI DI QUESTI CASI MA A QUESTO IN PARTICOLARE...MHH ... MI SA TANTO DI .... MA SOPRATTUTTO PERCHé MAI RAMSES II, REDIVIVO, VORREBBE DORMIRE NEL SARCOFAGO? FORSE PER FUGGIRE AD UNA VITA DA POVERACCIO?

  • alessandro1281alessandro1281

    Pubblicato IL 21/09/2011, ORE 18:31

    Appassionato di

    Scopri di più

    poverino!

  • rolex53rolex53

    Pubblicato IL 15/09/2011, ORE 14:51

    Appassionato di

    Scopri di più

    Conosco la storia, ma alla fine non era vero niente.

  • dextermorgdextermorg

    Pubblicato IL 04/02/2011, ORE 12:18

    Appassionato di

    Scopri di più

    Io ricordo la storia di un bambino di nome Cameron Macaulay, che in tutta spontaneità dall'età di 3 anni sembra conoscere con certezza i dettagli di un'altra vita. Ora, capisco che un adulto possa "fingere" su un concetto come la reincarnazione, ma come fa un bambino a conoscere in ogni minimo particolare la storia di un altro essere umano a tal punto che nel suo racconto non ci siano falle di alcun genere?

    Sentite qui.

    "Fin da quando aveva tre anni Cameron parlava a sua madre di una casa bianca con davanti il mare, di un cane maculato e di una macchina nera. Spesso capitava che il bimbo, quando era più piccolo, chiedesse che fine avessero fatto la macchina e il cane. Norma, la madre, lo ascolta stupita, senza capire di cosa si tratti, ma i racconti di Cameron si fanno sempre più dettagliati, è lei stessa a testimoniare che: Aveva tre anni quando si mise a raccontarmi le storie dei suoi compagni di Barra, un’isola a 300 chilometri di distanza…Parlava dei suoi fratelli, dei capelli lunghi e castani di sua madre che gli leggeva un grande libro su Dio e di come suo padre, un certo Shane Robertson, fosse morto investito sulle strisce pedonali. Ero sconvolta. Fino a quando Norma si accorge che i racconti di Cameron hanno una nota malinconica che lo porta a rimpiangere la sua vita passata: Iniziò a lamentarsi perché nell’altra casa aveva tre bagni, mentre noi ne abbiamo solo uno…nell’altra vita trascorreva i pomeriggi giocando sulla scogliera dietro casa e perché con l’altra famiglia viaggiava molto, mentre noi non siamo mai usciti dalla Scozia.....

    2 commenti:

    • sdrammaticasdrammatica

      Pubblicato IL 13/09/2011, ORE 18:22

      Appassionato di bambini, cioccolato, cucina, decorazioni, dolci, figli, mamme, pasticceria

      Scopri di più

      Ah, già... avevo visto un servizio a Voyager... Hanno fatto delle ricerche, hanno identificato la "sua famiglia", la "sua casa"... e alla fine ce l'hanno portato, in quella che lui aveva identificato come la sua casa, nell'altra vita, ma non ha mostrato nessun entusiasmo, non ha riconosciuto il luogo, le foto, nè gli oggetti... insomma... un bluff!

    • biancaideabiancaidea

      Pubblicato IL 21/09/2011, ORE 21:07

      Appassionato di

      Scopri di più

      no, io ricordo che riconobbe gli interni, entrò sicuro in casa. Ma non riconosceva l'esterno. Una cosa del genere mi ricordo, boh. Forse è entrato nei sogni di uno di loro, a voi vi capita mai di sograre la vostra casa più grande, piena di passagg segreti, con un panorama diverso?

      Sarà capitato anche ai vecchi abitanti di quella casa... ed il bambino sarà entrato nel mondo onirico di uno dei loro fantasmi...intersezione spazio-tempo-cellule cerebrali.....dimensioooni!

      UAU

  • wizardofozzywizardofozzy

    Pubblicato IL 04/02/2011, ORE 12:16

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sì, ne ho sentito parlare. E secondo me è assolutamente possibile. Al di là del margine di "follia" di questi uomini e donne, non possono tutti dire il falso... Alcune di queste storie devono per forza contenere qualche fondamento di verità. Uno dei casi di reincarnazione più famosi di questo secolo è senz'altro quello riguardante Shanti Devi.

    "Shanti Devi nacque nel 1926, in un villaggio vicino a Delhi. All’età di quattro anni,  quando iniziò a parlare in modo articolato, raccontò di avere avuto un marito e dei figli, come se stesse narrando la vita di un’altra persona.

    Raccontava che suo marito si trovava a Mathura, che era proprietario di un negozio di vestiario, che avevano dei figli. Si riferiva a se stessa col nome di Chaubine. Diceva di essere morta dando alla luce il terzo figlio.

    Un giorno il suo insegnante delle superiori, incuriosito dal racconto di Shanti Devi, decise di inviare una lettera al presunto marito della ragazza, Pandit Kedarnath Chaube. Con grande stupore verificò che tutto quello raccontato da Shanti Devi, corrispondeva al vero.

    Nella lettera l’insegnate chiedeva al marito di visitare Delhi. Questi, che viveva molto lontano, suggerì di far incontrare la ragazza con suo cugino che invece viveva in città. Nella riunione organizzata per l’occasione, Shanti Devi riconobbe senza esitazione il cugino del marito, inoltre gli rivelò alcuni dettagli della casa, dove aveva vissuto a Mathura, rivelandogli il luogo dove lei aveva sotterrato dei soldi.

    Quando le domandarono se sapeva dirigersi dalla stazione di Mathura alla sua precedente abitazione, rispose affermativamente senza esitare.

    Knajimal il cugino del marito, rimase così colpito dalle storie di Shanti Devi che convinse Kedarnath a visitare Delhi. Per depistare Shanti Devi, Knajimal le presentò Kedarnath come suo fratello, ma lei, sbalordendo tutti i presenti, disse che quello non era affatto il fratello più anziano di Knajimal, ma era suo marito..."

    Shanti Devi è morta il 27 Dicembre del 1987 e da allora di sicuro questo è stata la vicenda di vita dopo la morte più indagata di sempre.

    Se vi interessa la storia di shanti è stato scritto anche un libro: "I have lived before" dello svedese Sture Lonnerstran.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia