Il debito è illeggittimo? Non si paga. Islanda ed Ecuador non pagano il debito pubblico ed escono dal fondo monetario. E l'Italia?

In Ecuador il presidente Rafael Correa, si è rifiutato di pagare il debito. Una commissione appositamente istituita l'ha dichiarato illegittimo in quanto si trattava di un prestito che faceva gli interessi esclusivi di banche e multinazionali e non del paese che avrebbe dovuto aiutare.

Già l'Islanda i mesi scorsi ha rifiutato il piano di rimborso spalmato sui cittadini perché causato da privati. E l'Italia? Si può dire di no alle lobby finanziarie? Quali sono le minacce ai governi?

Il settore finanziario italiano detiene di fatto almeno il 15% dell'intero debito pubblico italiano sotto forma di obbligazioni.Edoardo Galeano intellettuale sudamericano, spiega i meccanismi che tengono le fila della paura e quindi del potere

plastichina12plastichina12

Pubblicata IL 01/09/2011, ORE 11:36 | Aggiornata IL 28/12/2011, ORE 11:31
36Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    La crisi bancaria ha potuto svilupparsi in presenza di un mercato completamente aperto e totalmente esposto ai mercati internazionali; gli istituti bancari hanno potuto espandersi ed indebitarsi molto oltre le proprie possibilità di solvenza.

    Ma l'Islanda (che ha subito un colpo durissimo dalla crisi) ha deciso di uscire dal meccanismo e dal Fondo Monetario Internazionale, e oggi i dati dell'OCSE mostrano che c'è una reale ripresa, diminuita la disoccupazione e ricominciata la crescita:

    Gli altri paesi europei finché continuano ad aderire a un sistema bancario/finanziario come quello del FMI saranno in balia della crisi: “svalutazione interna” e della deflazione del debito inflitte oggi alla massa dei disoccupati in tutta l’area soggetta a recessione.

    Im seguito alla crisi del 2007 il capo del governo islandese decise di spalmare il debito sui cittadini con 100 euro al mese pro capite per 15 anni. ma gli islandesi hanno fatto cadere il governo e successivamente detto NO a questa soluzione attraverso un referendum.

    La reazione del Fondo Monetario Internazionale è stata quella di congelare subito il prestito che aveva concesso.Ma il nuovo governo islandese sotto pressione dei cittadini ha reagito cercando indagare le responsabilità civili e penali del crak economico.

    L’interpool ha emesso un ordine di arresto internazionale contro Sigurdur Einasson ex presidente della kaupthing una delle tre principali banche responsabili del crak.Il passo successivo è stato quello di scrivere una nuova Costituzione che impedisce lo strapotere del denaro virtuale e dei banchieri senza scrupoli.Oggi esiste un Consiglio Costituente formato da 25 cittadini eletti tra vari candidati.Così che il FMI, ha accettato di concedere loro il prestito, abbassando anche il tasso di interesse. L'Islanda è uscita definitivamente dal Fondo Monetario Internazionale.

    Attualmente il nostro sistema bancario è in mano ad un ristretto gruppo di banchieri privati che hanno il totale controllo sull’emissione della moneta, non più basato sull'oro presente nelle casse dello Stato. Come ben descritto da Paolo Bernard in questo documento scaricabile "Il più grande crimine", viviamo in un contesto governato da lobby internazionali di cui fanno parte soggetti politici-finanziari di tutto il mondo e che tengono le fila di una "globalizzazione" malata.La BCE, per conto della Banca d’Italia, mette in circolazione le banconote stampate a costo zero, “prestandole” agli Stati in cambio di titoli del tesoro (B.O.T. e C.C.T.). Le banconote vengono cedute al valore nominale, con l’aggiunta del tasso di interesse deciso dalla Banca Centrale stessa. Quando la BCE fabbrica una qualunque banconota sostiene un costo materiale di tre centesimi di euro (€ 0,3). La differenza tra il costo di stampa e il valore nominale (€10,€20,€50,€500) delle banconote viene comunemente definito reddito da signoraggio e viene attribuito alla BCE per la sua funzione di emissione.Se la Banca d’Italia fosse pubblica sarebbe lo Stato italiano ad emettere la moneta e il reddito da signoraggio rientrerebbe allo Stato stesso.

    2 commenti:

    • v4vendetv4vendet

      Pubblicato IL 02/09/2011, ORE 10:58

      Appassionato di ambiente, ambiente e natura, animali, attualità, informazione, news, politica

      Scopri di più

      interessante, grazie. Non conoscevo Paolo Bernard, ho stampato il saggio e me lo leggerò con molta attenzione

    • illyricumillyricum

      Pubblicato IL 05/12/2011, ORE 10:44

      Appassionato di

      Scopri di più

      Vabbe'..queste sono risposte ...cosi dette alternative...insomma riassumendo Islanda ha 300 mila abitanti (citta' Brindisi) e ha potuto fare una speculazione finanziaria (lo stato islandese ha lasciato fare) di cui ha creato richezza in islanda con i soldi degli inglesi e danesi principalmente... insomma lo stato Islandese non ha pagato i cittadini esteri(neanche la quota di garanzia) per tutto quello che hanno combinato le banche sue, che dopo tutto hanno portato moneta in Islanda...che a la fine era una paese con tanto di convenzione con la UE.la crescita di 2-3 % in proporzione all'italia e NIENTE...insomma hanno avuto due alberghi nuovi...non illudiamo la gente con soluzioni alternative anni 70. Guardiamo invece la realta'..l'unico problema e' la CINA perche' e' dlei che produce con prezzi e robba falsa e di poca qualita'..con moneta svalutatissima con condizioni di schiavitu'..e nessuno osa mettere un dazio doganale..non e' possibile sostenere una concorrenza cosi

  • ruupruup

    Pubblicato IL 11/01/2012, ORE 07:26

    Appassionato di

    Scopri di più

    nessuna risposta.............

    hanno ragione sia ecuador che islanda.............

    e noi........paghiamooo e paghiamooo ....

  • ashley44ashley44

    Pubblicato IL 10/01/2012, ORE 22:01

    Appassionato di

    Scopri di più

    pagare il debito i parlamentari italiani si sono già finanziati 300000000 di euro per gli stipendi.   Loro non possono fare i sacrifici come gli operai 1000 euro a mese e gli agricoltori in pensione 400 euro a mese ma hanno bisogno di migliaia di euro sono figli della gallina bianca noi della nera

  • ashley44ashley44

    Pubblicato IL 10/01/2012, ORE 22:00

    Appassionato di

    Scopri di più

    pagare il debito i parlamentari italiani si sono già finanziati 300000000 di euro per gli stipendi.   Loro non possono fare i sacrifici come gli operai 1000 euro a mese e gli agricoltori in pensione 400 euro a mese ma hanno bisogno di migliaia di euro sono figli della gallina bianca noi della nera

  • oscarrafffoneoscarrafffone

    Pubblicato IL 10/01/2012, ORE 19:42

    Appassionato di

    Scopri di più

    Il sistema monetario, è molto contorto, e tutto a vantaggio delle banche, a me sembra, leggendo in giro ed informandomi, vedo solo notizie sconfortanti, più mi addentro, e più credo che abbia ragione l'ecuador, e mi domando, cosa fanno i nostri ministri se non pensare ai loro affari ?

  • dena67dena67

    Pubblicato IL 02/01/2012, ORE 15:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    cari italiani trovate il coraggio di riprendere in mano il vostro paese che non è della politica,ne dei politici,ne delle banche,ne di mario monti ritroviamoci tutti in piazza a roma per cacciare via questi usurpatori della nostra vita,la vita è nostra e non la devono gestire ne i politici ne la merkel e compagni di merenda.Altrimenti i futuro dei nostri figli sarà da soppruso.non ci possono governare persone che ci hanno portato alla rovina dobbiamo cambiali tutti

    1 commento:

  • ilduca-conteilduca-conte

    Pubblicato IL 02/01/2012, ORE 13:46

    Appassionato di

    Scopri di più

    Cominciamo col dire che "illegittimo" si scrive con una "g" sola e poi ne riparliamo.....

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia