Cos'è il lievito di birra?

Che cos'è questa sostanza? Mi spiegate il suo impiego e la sua utilità?

 

http://4.bp.blogspot.com/_MqqQWvP0TXc/SDgrmZ5YnzI/AAAAAAAAADU/TeaHh9Hj2sg/s400/lievito.JPG

Tag

lentalepalmelentalepalme

Pubblicata IL 21/05/2009, ORE 13:00

Appassionato di

Scopri di più

Hai la risposta giusta?

Risposte  


  • cosettamerenguecosettamerengue

    Pubblicato IL 21/05/2009, ORE 13:51

    Appassionato di

    Scopri di più

    Il Saccharomyces cerevisiae, organismo unicellulare appartenente al regno dei funghi è una nota specie di lievito che si riproduce per gemmazione.È probabilmente il lievito più importante nell'ambito dell'alimentaziona umana e il suo utilizzo è noto fin dall'antichità per la panificazione e la produzione di birra e vino. Si pensa che sia stato isolato per la prima volta dalla superficie di acini d'uva; è presente infatti nella pruina. È uno dei microrganismi eucarioti più intensamente studiati in biologia cellulare e molecolare, quanto l'Escherichia coli quale modello dei procarioti. È il microrganismo responsabile del tipo più comune di fermentazione.Saccharomyces cerevisiae ha forma dall'ovale all'ellitico e diametro di 5-10 micrometri. Si riproduce attraverso un processo di gemmazione. È utile nello studio del ciclo della cellula perché la sua coltura è molto semplice ma, come eucariote, presenta la complessità della struttura interna di piante e animali.

    Ciao!

  • herpesmediaherpesmedia

    Pubblicato IL 21/05/2009, ORE 13:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    Il lievito di birra è un integratore piuttosto conosciuto per i suoi effetti benefici sulla pelle, soprattutto quella afflitta da acne.

    In realtà questa è solo una delle tante proprietà benefiche di questo alimento, per cui vediamo brevemente che cos'è e quali effetti possiamo ottenere assumendo il lievito di birra.

    Il lievito di birra è costituito da colonie di "Saccharomices cerevisiae", un microrganismo che si ottiene attraverso un processo di fermentazione. Ha un notevole valore nutritivo in quanto è ricco di proteine, aminoacidi essenziali, minerali e vitamine, rapidamente assimilabili e molto utili al nostro organismo. I minerali ad esempio sono utilissimi agli sportivi per sopperire alla perdita di sali attraverso la sudorazione.

    Il lievito costituisce la più completa fonte di vitamine del gruppo B, molto importanti ad esempio per gli sportivi o per le persone convalescenti, dato che facilita la trasformazione di proteine, carboidrati e lipidi in energia.

    Inoltre la vitamina B è di grande efficacia nella stimolazione delle difese immunitarie, nella formazione di globuli rossi in caso di anemie, nelle nevralgie e in tutti i casi di alimentazione sbilanciata.

    Per coloro che ad esempio seguono una dieta povera di carne o nel caso dei vegetariani, il lievito è anche un ottimo integratore di proteine.

    Il lievito di birra svolge un'ottima funzione depurativa per il fegato e per la pelle, soprattutto di quella grassa, impura e opaca, per cui è molto indicato in caso di diete disintossicanti e per combattere l'acne.

    Oltretutto il lievito grazie alla sua azione trofica (cioè che stimola la crescita) è ottimo per aiutare il rafforzamento della pelle e degli annessi cutanei (unghie, pelle secca, capelli fragili o che cadono).

    Il lievito di birra si trova facilmente in erboristeria, farmacia ed anche nei supermercati. Si trova sotto forma di compresse, tavolette, capsule o buste solubili in acqua.

    Chiaramente il dosaggio dipende dal formato che si acquista, in ogni caso ogni unità non dovrebbe contenere meno di 400 mg di lievito e per ottenere dei buoni effetti dovrebbe essere assunto quotidianamente per 1/2 mesi.

    Il lievito di birra è privo di effetti collaterali, ma può dare reazioni di intolleranza come gonfiore addominale o sfoghi cutanei, che scompaiono nel momento in cui si smette di assumere il lievito.

    Buona giornata!

    http://www.gingerandtomato.com/wp-content/uploads/2008/03/bread1.jpg

  • vaccamagravaccamagra

    Pubblicato IL 21/05/2009, ORE 13:59

    Appassionato di cucina, juventus

    Scopri di più

    Ciao!

    Il lievito industriale è detto anche lievito di birra, poiché una volta veniva prodotto dagli scarti di lavorazione della birra. La panificazione al lievito di birra fece la sua apparizione solo verso la metà del secolo XIX.

    Oggi è prodotto a partire dalla melassa, un sottoprodotto della produzione dello zucchero dalla barbabietola, è venduto in pani e conservato in ambiente fresco (può anche essere congelato), è attivo anche con farine deboli, consente tempi di lavorazione rapidi e la produzione di pane di piccola pezzatura.

    Il lievito di birra viene prodotto in appositi fermentatori, che vengono successivamente separati dal substrato energetico (la melassa) formando una massa cremosa, che viene in seguito compressa e si presenta sottoforma di panetti di colore grigio scuro. La panificazione al lievito di birra fece la sua apparizione solo verso la metà del secolo XIX.

    Il secondo, detto anche lievito madre è costituito da acqua e farina, esposti per qualche tempo all'aria in modo da arricchirsi di microorganismi, tra cui i saccaromiceti, o da parte di un impasto precedente.

    Questo tipo di lievito presenta molteplici vantaggi tra cui: sapore e aroma tipici, dovuti a alcoli e esteri formatisi nella fermentazione e a prodotti della reazione di maillard; maggiore digeribilità, struttura del pane più regolare, ma ha l'inconveniente dei tempi di lavorazione più lunghi.

Ti manca la risposta? Chiedi a Genio!

Chiedi a Genio