Quanto costa la lucina dello standby degli elettrodomestici? Quanto si risparmierebbe spegnendola?

Proprio l'altra sera, mi è caduto l'occhio sulla lucina rossa dello stand-by della televisione, contrassegnata da questo simboletto, per intenderci:

E, in quell'occasione, mi sono ricordata di spegnerla, anche se molto spesso mi dimentico di farlo. Idem per la lavastoviglie, il decoder e per la lavatrice. Ho trovato questo video di Altroconsumo...

...ma mi chiedevo...

  1. Quanto si spende all'anno se ci si scorda di spegnere i propri elettrodomestici? 
  2. Il risparmio è solo energetico o anche economico?
  3. Ho sentito parlare degli apparecchi di "Stand By Stop" - sono validi?

pollock31pollock31

Pubblicata IL 30/11/2009, ORE 17:42 | Aggiornata IL 05/07/2010, ORE 14:21
39Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    bepyqqbepyqq

    Pubblicato IL 02/12/2009, ORE 09:07

    Appassionato di

    Scopri di più

    Purtroppo vedo che c'è in giro una notevole ingnoranza in merito ai consumi energetici. Sia chiaro, quando parlo di "ignoranza" intendo "non adeguata conoscenza" dei problemi energetici.

    Premetto che ogni costruttore di apparecchi elettrici è tenuto a fornire all'acquirente un libretto di istruzioni, nel quale devono essere riportati i dati tecnici dell'apparecchio, incluso il consumo in stand by, tra l'altro.

    Ognuno di noi quindi prima di dare cifre a caso di costi connessi al lasciare gli apparecchi in stand by, dovrebbe quanto meno andare a vedere quanto effettivamente consumano i suoi apparecchi. Io ho un televisore LCD, non proprio dell'ultima generazione (2-3 anni), e in stand by impegna 0,75 W.

    Per dare delle cifre, tenete presente che un apparecchio che impegna la potenza di 1 Watt, consuma per un anno, acceso 24 ore su 24, 8,76 kWh che, al costo medio di circa 0,2 EU a kWh (offerte a parte), produce uno spreco annuo di 1,75 EU.

    Si ho detto spreco, perchè comunque è un costo evitabile e soprattutto un impatto per l'ambiente.

    Ora, quando parliamo di 100 EU all'anno, dovremmo avere circa 100 televosori in stand by. E' vero che alcuni elettrodomestici consumano di più, ma ... rendiamoci conto.

    Quindi, ripeto, prima di dare cifre a caso facciamo tre conti che, tra l'altro, come avete visto, sono semplicissimi.

    Veniamo al mio esempio di casa: 3 TV + 1 DVD VCR + 1 Decoder SKY + HiFi (amplificatore) + lettore DVD + altri piccoli elettrodomestici (led del forno a microonde, aspirapolverino da tavolo, qualche trasformatore vario assortito) = 8,75 W, arrotondiamo a 10 W --> 87,6 kWh all'anno --> EU 17,52 all'anno.

    Io sarei uno sprecone se lasciassi tutto in stand by.

    Finiti i conti veniamo a cosa fare: come abbiamo visto, i costi all'anno non sono di 100 EU a testa, ma messi tutti assime sono certamente di entità assolutamente non trascurabile. Qundi impegnamoci tutti a rispermiare nel nostro piccolo, perchè l'ambiente, oltre che il portafogli, certamente gradirebbe.

    E' vero: risparmiare è d'obbligo!!! E si può fare...

     

    PS: ma da dove vengono i conti del viaggio a NY di 600 mila persone e i 7 miliardi di Kw (che forse dovrebbero essere kWh) di energia per ben 800mila tonnellate di anidride carbonica (ma con che fattore di emissione, visto che siamo tecnici energetici e ambientali). Pregasi documentare e dimostrare quello che si dice, senza ripetere pedissequamente tutto le caprate che si sentono in giro.

    4 commenti:

    • wkflwkfl

      Pubblicato IL 10/03/2011, ORE 17:41

      Appassionato di

      Scopri di più

      FINALMENTE UNO CHE NON FA DEMOGOGIA MA RISPONDE TECNICAMENTE.

      COMPLIMENTI

    • not-ausnot-aus

      Pubblicato IL 26/03/2013, ORE 14:19

      Appassionato di

      Scopri di più

      A parte l' ignoranza fatta notare da bepyqq vedo con piacere che tutti sono entusiasti e ossessionati dal risparmio energetico come avessero scoperto l'acqua calda solo ieri !!!! Ormai i consumi pro capite si sono notevolmete ridotti rispetto 30 anni fa, solo per il ricambio generazionale di elettrodomestici e affini, unito al buon senso spero della maggior parte delle persone . QUI L' UNICA SOLUZIONE PER RISPARMIARE VERAMENTE E' ABBASSARE LE TASSE E TOGLIERE IL CARTELLO CHE SI E' FORMATO TRA LE COMPAGNIE !!! ALTRO CHE LIBERALIZZAZIONI BERSANI, UNA TRUFFA AI DANNI DEL CONTRIBUENTE BELLA E BUONA !!

    Leggi tutti i commenti

  • wizardofozzywizardofozzy

    Pubblicato IL 30/11/2009, ORE 17:43

    Appassionato di

    Scopri di più

    Stand by? Come ti capisco!

    Io ho l'incubo delle lucette rosse in giro per la casa.

    Pensa che a volte mi sveglio la notte con la paura di aver lasciato accesi i vari apparecchi che di solito si concentrano in salotto e in cucina... Ed è pure piuttosto pericoloso, io più che altro sono angosciata dal timore che possa scoppiare un incendio per via della corrente elettrica. Comunque, al di là dei miei timori (fondati o meno), ho letto che un controllo ferreo del pulsante di standby permetterebbe di risparmiare 100 euro circa all'anno (VEDI VIDEO tratto dalla puntata di Report del 25 ottobre 2009). Non male, no?

  • Lucina Stand By, ma quanto mi costi? Risatona

    Rispondo alla tua domanda dicendoti innanzitutto che risparmiare è d'obbligo, e non solo per il nostro portafogli ma anche per l'ambiente.

    Fino a qualche anno fa, infatti, l'attenzione nei confronti dei temi verdi era pressoché nullo, ma ormai non possiamo più esimerci dall'essere dei bravi cittadini perché un comportamento irresponsabile causerebbe danni insostenibili per il nostro pianeta, specie immaginando uno scenario a lungo termine.

    Vuoi qualche dato? Secondo uno studio inglese del 2006, i cittadini britannici DA SOLI sprecavano annualmente 7 miliardi di Kw di energia per ben 800mila tonnellate di anidride carbonica (l'effetto serra ti dice niente??)!!

    Per darti un'idea della mole di energia di cui stiamo parlando, pensa che se 600 mila persone dall'Europa andassero a NY in aereo e tornassero indietro, ne consumerebbero molta di meno. E ora, prova a immaginare questi numeri moltiplicati per tutti i Paesi del mondo... Ed è solo una lucina rossa! Assurdo eh?

    La conclusione logica? La differenza la puoi fare senz'altro anche tu, con una piccola attenzione in più. Una volta che ci si abitua a spegnere quell'insidiosa lucetta, in fondo, non è così impensabile salvare l'ambiente!

  • Sembra che il consumo energetico dei apparecchi in stand-by non sia dato dalla "lucina", in fondo è un led che consuma quasi nulla , ma la corrente che tiene sotto tensione le altri parti del apparecchio (schede elettroniche), per cui l'unico modo per risparmiare veramente è togliere la spina dalla presa. Anche spenti gli apparecchi "consumano". Poco, ma consumano. La soluzione che è stata proposta è quella di collegare gli apparecchi a delle "ciabatte" multiprese con interruttore così puoi spegnere TUTTO con un solo bottone. Oppure ci sono delle multiprese con interruttori separati, se devi lasciare alcuni apparecchi accesi. Mi sembra che si parli di un centinaio di euro all'anno di risparmio. Noi ci siamo già attrezzati. Oltre a tutto a me le lucine di notte danno fastidio. :-)

  • quoto la risposta esauriente di bepyqq. Il consumo in sè di ogni singolo elettrodomestico non è così incisivo. La loro somma inizia però ad acquistare rilevanza nell'arco di un anno.

    E la cifra diventa letteralmente enorme se consideriamo le somme di tutte le case del paese :-)

    quindi si, spegnamole quando possibile quelle benedette lucine (risparmio energetico = risparmio economico, o forse non ho afferrato quello che intendevi con la domanda)

     

    @wizardofozzy: non c'è pericolo di incendio. L'apparecchio dovrebbe essere certificato secondo normative vigenti nella Comunità Europea ed in ogni caso il malfunzionamento del circuito di ricezione del segnale del telecomando (l’unico attivo in stand-by) non dovrebbe dar luogo a fiammate viste le ridotte potenze elettriche in gioco. Diverso il discorso se dalla linea a monte giunge un sovraccarico (accade molto raramente) che si trasmette all’interno del televisore (ad esempio) perché collegato alla spina. Ma in quel caso dovresti staccare tutte le spine di casa e comunque la prima cosa che “salta” è il contattore generale (situato fuori casa) che protegge il resto della casa ;-) quindi dormi tranquillo/a

  • gae735gae735

    Pubblicato IL 02/12/2009, ORE 09:38

    Appassionato di ambiente, hobby, presenze estranee tra di noi uomini

    Scopri di più

    Per quanto concerne la fatidica "Lucina Rossa" degli elettrodomestici, può controllare di persona se consuma energia attivo o meno; basta controllare il contatore della società elettrica e vedere se indica qualcosa. A me non risulta non solo per l'esiguità della corrente di circolazione ma anche perchè quell'energia è Energia Reattiva e non Attiva.- E' da notare che i generatori di corrente (a. c.) producono energia attiva convertendo l'energia meccanica mentre la reattiva è solo dovuta alla regolazione del campo magnetico interno.- La sindrome della lucina rossa è creata a dovere per inserire nella testa degli utenti un senso di risparmio ed indurre gli stessi utenti a protendere per le forme alternative di produzione energetica.- Per chi non lo sapesse, esiste una fonte energetica alternativa di tipo solare che non costa assolutamente niente ma che si tace per evitare che chiunque possa autoprodursi energia elettrica senza sborsare alcunchè e questo fatto non sta bene alle attuali economie anche se si salverebbe il nostro pianeta e la vita di milioni di esseri.- Per mio conto e con le disponibilità limitate ho in corso una serie di esperimenti i cui risultati sono al momento entusiasmanti.- Informatevi sullo scienziato Tesla.-

    2 commenti:

  • egosum-jenaegosum-jena

    Pubblicato IL 02/12/2009, ORE 10:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    In realtà la risposta è 0. Soprattutto di notte.

    E già perché è vero che di notte se spegnamo i vari elettrodomestici in stand-by non sprechiamo corrente che non ci viene addebitata. Ma quello è un risparmio personale. dal punto di vista ambientale non cambia niente: siccome non si possono spegnere, le centrali elettriche restano in produzione lo stesso e l'energia in surplus, elettrica o termica che sia, eventualmente prodotta viene dispersa inutilmente. Quindi in definitiva spegnere i dispositivi in stand-by farà avere un piccolo risparmio per le nostre tasche, ma dal putno di vista globale energetico ed ambientale, non cambia assolutamente niente.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia