ENTRA Partecipa anche tu! Registrati

A cosa serve la retina?

Qual'è la funzione della retina all'interno dell'occhio?

http://www.inkycircus.com/jargon/images/2007/04/25/eye.jpg

paullocapitalepaullocapitale

Pubblicata IL 21/07/2009, ORE 18:10

Appassionato di

Scopri di più

Risposte  


  • palmeirapalmeira

    Pubblicato IL 21/07/2009, ORE 18:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    La retina è la terza tunica dell'occhio, di natura nervosa, che si estende dal nervo ottico, di cui rappresenta l'espansione terminale, all'orifizio pupillare. Presenta: una porzione posteriore a contatto con la coroide, o rètina propriamente detta, in cui sono contenuti i fotorecettori; una porzione media ciliare; una porzione anteriore iridea. La rètina propriamente detta appare come una membranella sottile, facilmente lacerabile e trasparente. All'esame istologico risulta costituita essenzialmente da due foglietti fondamentali: uno esterno monostratificato e pigmentato, uno interno pluristratificato, che forma lo strato nervoso della rètina. In quest'ultimo si distinguono nove strati disposti in piani concentrici: il più esterno di questi è lo strato dei fotorecettori, detti coni e bastoncelli per la caratteristica forma delle cellule nervose di cui sono composti. La rètina è provvista di un'abbondante irrorazione interna. Il sangue arterioso proviene quasi completamente attraverso l'arteria centrale (ramo dell'arteria oftalmica) che, a livello della papilla ottica, si suddivide nei suoi rami. Le vene seguono grosso modo le arterie solo nei tronchi principali e sboccano nella vena centrale a livello della papilla. La rètina è sprovvista di vasi linfatici propriamente detti.

  • es.senz4es.senz4

    Pubblicato IL 21/07/2009, ORE 18:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    La rètina è la membrana più interna dell'occhio.Con le sue cellule sensibili alle radiazioni luminose (fotorecettori), invia al cervello, attraverso il nervo ottico, le informazioni da interpretare. Tra le cellule che compongono la retina si devono ricordare: i coni, responsabili della visione a colori ma sensibili solo a luci piuttosto intense; e i bastoncelli, che sono particolarmente sensibili a basse intensità di luce ma non ai colori. I coni si suddividono in tre differenti tipologie responsabili della visione dei tre colori primari rosso, verde e blu (ovvero Red Green Blue). Pertanto i coni operano soprattutto in condizione di luce piena, mentre i bastoncelli permettono la visione anche quando la luce è scarsa.Un fatto abbastanza curioso è la direzione della retina: i fotorecettori sono rivolti verso l'interno dell'occhio e non verso l'esterno, questo per evitare effetti di riflessione interna all'occhio stesso della luce che genererebbe riverberi nell'immagine percepita. Questo significa che la luce, prima di raggiungere un fotorecettore, deve attraversare tutti gli strati di cellule retiniche. La membrana presente posta dietro alla retina è molto ricca di melanina: ciò le permette di assorbire la luce incidente evitando ulteriormente proprio i fenomeni di riflessione.

Hai la risposta giusta?

Domande per approfondire

Ti manca la risposta? Chiedi a Genio!

Chiedi a Genio