Dieta a base di proteine: è efficace? Funziona davvero?

Mi sapete dire come funziona la dieta proteica? Funziona davvero? Quanti chili si possono perdere? sono un po' sovrappeso... diciamo

guspini-1guspini-1

Pubblicata IL 25/06/2009, ORE 14:34 | Aggiornata IL 25/06/2009, ORE 14:58
9Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • suvlaki_daxisuvlaki_daxi

    Pubblicato IL 25/06/2009, ORE 14:43

    Appassionato di

    Scopri di più

    La dieta a base di pesce, carne, formaggi, uova. Al bando carboidrati complessi (pasta, pane, riso e patata).

    Io l'ho fatta per un mesetto e sono dimagrito 5 chili! Mangiavo più o meno queste cose che ne so al mattino yogurt, pranzo e cena o pesce o carne bianca (perchè preferisco) con insalatiera stracolma di verdure (cotte o crude). Olio solo un cucchiano a piatto

     

  • namaste_masalanamaste_masala

    Pubblicato IL 25/06/2009, ORE 14:44

    Appassionato di

    Scopri di più

    E' la dieta più efficace secondo me. Una volta che elimini i carboidrati, alemno per due settimane consecutive, sei a cavallo.Perché non sia dannosa all'organismo due accorgimenti: 1 preferire il pesce alle carni e non farla durare troppo (un mese)

     

  • semplicitersempliciter

    Pubblicato IL 25/06/2009, ORE 15:01

    Appassionato di

    Scopri di più

    Dato che l'organismo non immagazzina le proteine, l'eccesso viene semplicemnte eliminato, a differenza dei carboidrati che invece vengono immagazzinati (nei classici cuscinetti adiposi).Inoltre le proteine hanno un bassissimo contenuto calorico (circa 4 kcalorie al grammo). E non è finita: l'organismo per assimilare le proteine consuma tantissima energia, quindi brucia (con un pasto a base di proteine l'organismo brucia il doppio di energie di un pasto normale).

  • cuorefarimaconcuorefarimacon

    Pubblicato IL 25/06/2009, ORE 17:01

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ci sono molte diete che fanno riferimento a un'alimentazione iperproteica. Bisogna però seguire alcune precauzioni, l'ideale - come sempre in questi casi - è farsi seguire da un medico e in ogni caso non seguirla per troppo tempo né interromperla bruscamente. Il rischio principale è l'ovvio effetto jo-jo dimagrisci e poi ingrassi di nuovo...Personalmente sono scettica nei confronti di diete "momentanee", da una botta (un mese) e via. Credo piuttosto nell'importanza di una long tail nella dieta: ovvero modificare la propria alimentazione in modo accettabile, senza esagerate rinunce. Aggiungendo ovviamente un po' di attività fisica.Comunque un paio di celebri esempi di diete iperproteiche sono: la DIETA ATKINS,lanciata negli anni 70 da un cardiologo. Caratterizzata da pochi carboidrati e molta carne risultava decisamente sbilanciata, poche verdure  fratta e troppre proteine e grassi animali.Sempre dello stesso periodo è la DIETA SCARSDALE che propone questo equilibrio (34% carboidrati, 43% proteine e 22% grassi). Adatta a favorire dimagrimenti drastici in soggetti cardiopratici, secondo molti dietologi risulta rischiosa per le persone sane, compromettendo gli equilibri metabolici dell' organismo.

  • Direi che questa immagine - relativa alla piramide della corretta alimentazione - dice tutto...

     

  • Ho trovato questo utile schema sui pro e contro di una dieta iperproteica

    Pro:

    • fa dimagrire più velocemente a breve termine (5 mesi)
    • gli alimenti proteici abbassano la densità calorica (a patto che vengano scelti tra alimenti magri). Per esempio con petto di pollo a pranzo e a cena, più insalata a volontà condita con poco olio non si superano le 500 kcal
    • appagano il gusto, perché sono buoni e impegnano la masticazione dando soddisfazione
    • aumentano l’aderenza a una dieta per aumento del senso di sazietà

    Contro:

    • troppe proteine costringono ad un superlavoro di fegato e reni per smaltirle
    • troppe proteine possono causare aterosclerosi, tumori, osteoporosi, ipertensione, calcolosi urinaria e gotta causati dal colesterolo e dai grassi presenti negli alimenti proteici
    • i cabroidrati consentono di rimanere sazi più a lungo
    • a medio termine (1 anno) la percentuale di dimagrimento è uguale per chi segue una dieta iperpoteica e una mediterranea
    • a lungo termine (5 anni) la percenutale di chi smette di seguire questa dieta e riprende peso e maggiore di chi segue una dieta mediterranea

    Personalmente preferisco un approccio strategigico e non tattico al sovrappeso. Ma credo che siano scelte molto personali. Ciao!

     

  • my.lunamy.luna

    Pubblicato IL 05/10/2009, ORE 09:40

    Appassionato di bambini, contabilità, cucina, medicina, medicina legale, ricamo

    Scopri di più

    Io l'ho fatta, ho eliminato i carboidrati dalla mia alimentazione e ho perso 16 Kg.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia