Perché si forma l'aurora boreale?

In che modo si viene a formare? E soprattutto da cosa dipende questo meraviglioso fenomeno della Natura?

http://musci.altervista.org/_altervista_ht/finlandia/aurora.boreale.JPG

limmatlimmat

Pubblicata IL 12/05/2009, ORE 17:09
3Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • vaccamagravaccamagra

    Pubblicato IL 12/05/2009, ORE 17:22

    Appassionato di cucina, juventus

    Scopri di più

    Ciao!

    L'aurora polare è uno dei più bei fenomeni che si possono osservare nell'alta atmosfera, normalmente al di sopra del settantacinquesimo grado di latitudine, ma a volte si estende fino alle latitudini medie.

    Le aurore polari si manifestano contemporaneamente nei due emisferi e prendono nome di aurora boreale nell'emisfero nord e di aurora australe nell'emisfero sud. Esse si verificano di norma ad altezze che variano tra i 100 e i 200 chilometri, ma a volte raggiungono anche i 1000 chilometri e sono generate da particelle elementari emesse dal Sole le quali, arrivando in prossimità della Terra, vengono deviate dal campo magnetico terrestre e attratte dai suoi poli; quando penetrano nella ionosfera, dove i gas sono rarefatti e ionizzati, interagiscono con l'azoto e con l'ossigeno che, eccitandosi, emettono i loro spettri caratteristici.

    Le aurore polari si presentano di solito come raggi, archi, bande, cortine o fasci di luce diffusa fluttuanti, di aspetto e di luminosità variabili.

    http://meteore.uai.it/fenomena/2000lug15_2140_Pavesi.jpg

  • apecollaapecolla

    Pubblicato IL 12/05/2009, ORE 17:19

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao!

    Le aurore boreali sono una serie di esplosioni magnetiche che viaggiano, a una incredibile velocità, al di sopra del nostro pianeta.

    Le tempeste ai margini dello spazio durano da un’ora e mezza ad alcuni giorni e liberano particelle subatomiche che penetrano nell’atmosfera terrestre dando origine al fenomeno delle aurore boreali.

  • delfinofoscodelfinofosco

    Pubblicato IL 12/05/2009, ORE 17:16

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao!

    L'aurora polare, spesso denominata aurora boreale o australe a seconda dell'emisfero in cui si verifica, è un fenomeno ottico dell'atmosfera caratterizzato principalmente da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali. Le aurore possono comunque manifestarsi con un'ampia gamma di forme e colori, rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio.   Il fenomeno è causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100-500 km).

    Tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d'onda. A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici della terra, dette ovali aurorali.

    Le aurore visibili ad occhio nudo sono prodotte dagli elettroni, mentre quelle di protoni possono essere osservate solo con l'ausilio di particolari strumenti, sia da terra che dallo spazio.   Le aurore sono più intense e frequenti durante periodi di intensa attività solare, periodi in cui il campo magnetico interplanetario può presentare notevoli variazioni in intensità e direzione, aumentando la possibilità di un accoppiamento (riconnessione magnetica) con il campo magnetico terrestre.

    Per saperne di più clicca qui.

    Buona serata!

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia